Clicca per le informazioni sull'album



FUTURE LEGEND
(Bowie)

And in the death
As the last few corpses lay rotting on the slimy
thoroughfare
The shutters lifted in inches in Temperance Building
High on Poacher’s Hill
And red, mutant eyes gaze down on Hunger City
No more big wheels

Fleas the size of rats sucked on rats the size of cats
And ten thousand peoploids split into small tribes
Coverting the highest of the sterile skyscrapers
Like packs of dogs assaulting the glass fronts of Love-Me Avenue
Ripping and rewrapping mink and shiny silver fox, now legwarmers
Family badge of sapphire and cracked emerald
Any day now
The Year of the Diamond Dogs

“This ain’t Rock’n’Roll
This is Genocide”

LEGGENDA DEL FUTURO
(Bowie)

E nella morte,
Mentre gli ultimi pochi cadaveri giacciono a marcire
nella via melmosa,
Le persiane si alzarono di pochi centimetri nel Palazzo della Temperanza,
Là sulla Collina del Cacciatore,
E rossi occhi mutanti fissano la Città della Fame, laggiù:
Niente più pezzi grossi

Pulci grandi come ratti succhiavano il sangue di ratti grandi come gatti;
E diecimila umanoidi, divisi in piccole tribù,

Arrancavano sul più alto tra gli sterili grattacieli,
Come branchi di cani all’ assalto delle facciate di vetro in Via Amor Mio
Lacerando e riavvolgendo visoni e lucenti volpi argentate, ormai scaldamuscoli,
Stemmi di famiglia di zaffiro e smeraldo scheggiato.
Ogni giorno, ora
L’Anno dei Cani di Diamante.

«Questo non è Rock’n’Roll:
Questo è Genocidio!»

 




 

DIAMOND DOGS
(Bowie)

As they pulled you out of the oxygen tent
You asked for the latest party

With your silicone hump and your ten inch stump
Dressed like a priest you was
Todd Browning’s freak you was

Crawling down the alley on your hands and knee
I’m sure you’re not protected, for it’s plain to see
The Diamond Dogs are poachers and they hide behind trees
Hunt you to the ground they will,
mannequins with kill appeal

CHORUS
(Will they come?) I’ll keep a friend serene
(Will they come?) Oh baby, come unto me
(Will they come?)
Well, she’s come, been and gone.

Come out of the garden, baby
You’ll catch your death in the fog
Young girl, they call them the Diamond Dogs


The Halloween Jack is a real cool cat
And he lives on top of Manhattan Chase

The elevator’s broke, so he slides down a rope
Onto the street below, oh Tarzie, go man go

Meet his little hussy with his ghost town approach
Her face is sans feature, but she wears a Dali brooch
Sweetly reminiscent, something mother used to bake

Wrecked up and paralyzed, Diamond Dogs are sableized

CHORUS


In the year of the scavenger, the season of the bitch
Sashay on the boardwalk, scurry to the Ditch
Just another future song, lonely little kitsch
(There’s gonna be sorrow) try and wake up tomorrow

CHORUS


Ooh, call them the Diamond Dogs (x2)
Bow-wow, woof woof, bow-wow, wow
Call them the Diamond Dogs (ad lib)

Keep cool - Diamond Dogs rule, OK
Beware of the Diamond Dogs (repeat)

CANI DI DIAMANTE(1)
(Bowie)

Mentre ti tiravano fuori dalla tenda ad ossigeno,
Hai chiesto dov’era l’ultimo party,
Con la tua gobba di silicone e il tuo tronco di 25 centimetri.
Eri vestito che parevi un prete,
Eri un capriccio della natura (2).

Strisci per il vicolo, carponi sulle mani e le ginocchia:
Sono sicuro che non sei protetto, perché si vede subito.
I Cani di Diamante sono cacciatori e si nascondono dietro gli alberi.
Fino alla morte t’inseguiranno,
Manichini con l’istinto di uccidere.

RITORNELLO
(Verranno?) Tranquillizzerò un amico.
(Verranno?) Oh, amore, vieni verso me.
(Verranno?)
Beh, lei è venuta, è stata qui e se n’è andata.
Esci dal giardino, piccola:
Troverai la morte nella nebbia!
Ragazzina, li chiamano i Cani di Diamante.

Halloween Jack è uno proprio figo
Che vive in cima alla Riserva di caccia di Manhattan.
L’ascensore è scassato e allora lui si cala con una fune
Nella strada di sotto: oh, Tarzanuccio, vai, bello!

Lui becca la sua troietta col suo approccio da città fantasma.
La faccia di lei è sfigurata, ma ha una spilla di Dalì,
Un caro ricordo, che la madre era solita cuocere in forno (3).

Distrutta e paralizzata, i Cani di Diamante sono nei loro zibellini.

RITORNELLO

Nell’anno del morto di fame, nella stagione della puttana,
Sashay corre a piccoli passi sulla passerella, verso lo scarico.
Solo un’altra canzone futuristica, solitaria e un po’ kitsch.
(Ci saranno sofferenze) prova a svegliarti domani.

RITORNELLO

Oh, li chiamano i Cani di Diamante. (Due volte)
Bau bau, arf arf, bau bau bau.
Li chiamano i Cani di Diamante. (Ad lib.)

Tienti calmo, i Cani di diamante sono dappertutto,OK?
Attento ai Cani di diamante! (Ripetuto)

 


Note
: 1 Si pensa che la descrizione di "Hunger City" sia stata ispirata dai racconti del padre di Bowie, che lavorava negli Orfanatrofi del Dr. Barnado. Il padre gli narrò della visita di Lord Shaftesbury nelle zone più indigenti di Londra, dove trovò bambini vestiti di stracci che vivevano sui tetti.
2 "Tod Browning's freak you was": letteralmente "Eri come un mostro di Todd Browning" espressione inglese che significa "essere un mostro, un capriccio della natura". Browning è un regista di film dell' orrore degli anni 30, uno dei suoi film più famosi è appunto intitolato "Freaks".
3 NdT: si riferisce forse a quelle spille che si vendevano qualche anno fa, fatte soprattutto in pasta di vetro, ma anche in altri materiali, che andavano poi cotte in forno.

 



 

SWEET THING
(Bowie)

It’s safe in the city, to love in a doorway
To wrangle some screens from the door
And isn’t it me, putting pain in a stranger?


Like a portrait in flesh, who trails on a leash
Will you see that I’m scared and I’m lonely?
So I’ll break up my room, and yawn and I
Run to the centre of things
Where the knowing one says


CHORUS
Boys, boys, its a sweet thing
Boys, boys, its a sweet thing, sweet thing
If you want it, boys, get it here, thing
‘Cause hope, boys, is a cheap thing, cheap
thing


I’m glad that you’re older than me
Makes me feel important and free
Does that make you smile, isn’t that me?
I’m in your way, and I’ll steal every moment

If his trade is a curse, then I’ll bless you
And turn to the crossroads, and hamburgers, and...

CHORUS

UNA COSA DOLCE
(Bowie)

Non è rischioso, in città, amare sull’uscio,
Buttar giù qualche transenna dalla porta;
E non è forse da me far soffrire un estraneo?

Come un ritratto in carne e ossa, che tira al guinzaglio
Ti accorgerai che sono solo e impaurito?
Così distruggerò la mia stanza, sbadiglierò e
Andrò dritto al centro delle cose,
Dove chi sa parla.

RITORNELLO
Ragazzi, ragazzi, è una cosa dolce.
Ragazzi, ragazzi, è una cosa dolce, una cosa dolce.
Se volete ‘sta roba, ragazzi, pigliatela qui,
Perché sperare, ragazzi, non costa niente, non costa niente.

Sono felice che tu sia più grande di me:
Mi fa sentire importante e libero.
Questo ti fa ridere? Non è da me?
Sono sulla tua strada e ruberò ogni istante.

Se lui vende porcate, allora benedirò te
E andrò agli incroci, nei fast food e...

RITORNELLO

 

 



 

CANDIDATE
(Bowie)

I’ll make you a deal, like any other candidate

We’ll pretend we’re walking home ‘cause your future’s at stake
My set is amazing, it even smells like a
street
There’s a bar at the end where I can meet you and your friend
Someone scrawled on the wall "I smell the blood of les tricoteuses"
Who wrote up scandals in other bars

I’m having so much fun with the poisonous people
Spreading rumours and lies and stories they made up

Some make you sing and some make you scream
One makes you wish that you’d never been seen
But there’s a shop on the corner that’s selling papier maché
Making bullet-proof faces, Charlie Manson, Cassius Clay
If you want it, boys, get it here, thing
So you scream out of line
"I want you! I need you! Anyone out there?
Any time?"
Tres butch little number whines "Hey dirty, I want you
When it’s good, it’s really good, and when it’s bad I go to pieces"
If you want it, boys, get it here, thing

Well, on the street where you live I could not hold up my head
For I put all I have in another bed
On another floor, in the back of a car
In the cellar like a church with the door ajar
Well, I guess we’ve must be looking for a different kind

But we can’t stop trying ‘til we break up our minds
Til the sun drips blood on the seedy young knights
Who press you on the ground while shaking in fright

I guess we could cruise down one more time

With you by my side, it should be fine

We’ll buy some drugs and watch a band

Then jump in the river holding hands

CANDIDATO
(Bowie)

Ti proporrò un affare, come qualsiasi altro candidato.
Faremo finta di andare verso casa, perché è in gioco il tuo futuro.
Il mio scenario è sorprendente, ha addirittura l’odore della strada;
C’è un bar, in fondo, dove posso incontrare te e il tuo amico.
Uno ha scarabocchiato sul muro: «Sento l’odore del sangue delle tricoteuses (4)»
Ed è quello che ha montato scandali in altri bar, (con le sue scritte).
Mi diverto un sacco con la gente maligna
Che diffonde voci, bugie e storie inventate



Una ti fa pure piacere e un’altra ti fa saltare i nervi;
Ma qualcuna ti fa desiderare di non esserti mai fatto vedere.
C’ è un negozio all’angolo che vende carta-pesta (5)
E fa maschere antiproiettile, tipo Charlie Manson e Cassius Clay
Se volete ‘sta roba, ragazzi, pigliatela qui.
Allora tu gridi come un matto:
«Vieni qui! Ho bisogno di te! C’è qualcuno là fuori, per caso?!».
Un cosino nerboruto piagnucola: «Ehi, bastardo! Vieni qua!
Quando è buona, è buona davvero, ma quando è cattiva mi fa a pezzi!»
Se volete ‘sta roba, ragazzi, pigliatela qui.

Beh, nella strada dove abiti tu non potrei star fermo un attimo,
Perché ho messo tutto ciò che ho in un altro letto,
A un altro piano, nel retro di una macchina,
Nella cantina con la porta socchiusa come una chiesa.
Beh, mi sa che dovremo cercare altra roba,
Ma non possiamo smettere di provare finché non ci
spaccheremo il cervello,
Finché il sole non gocciolerà sangue sui giovani cavalieri sdruciti,
Che ti tengono a terra tremante di paura.

Credo che potremmo andar giù a battere ancora una volta:
Con te al mio fianco dev’essere bello.
Ci compreremo un po’ di droghe e guarderemo una band
Poi ci butteremo nel fiume tenendoci per mano.

 
Note
: 4 Magliaie in francese
5 Doppio senso: “papier-maché” oltre che “carta-pesta” in francese, significa anche “erba”. Il riferimento è fin troppo evidente visto che nel brano si parla di droga.
 



 

SWEET THING (REPRISE)
(Bowie)

If you want it, boys, get it here thing
‘Cause hope, boys, is a cheap thing, cheap thing

Is it nice in your snow storm, freezing your brain?
Do you think that your face looks the same?
Then let it be, it’s all I ever wanted

It’s a street with a deal, and a taste
It’s got claws, it’s got me, it’s got you

UNA COSA DOLCE (RIPRESA)
(Bowie)

Se volete ‘sta roba, ragazzi, pigliatela qui,
Perché sperare, ragazzi, non costa niente, non costa niente.

Non è bello, nella tua tempesta di neve, ghiacciarti il cervello?
Pensi che la tua faccia sembri la stessa?
Allora fallo accadere, è tutto ciò che ho sempre voluto:
E’ una strada dove vendono; e un sapore
Che ha gli artigli mi prende e ti prende.

 

 



 

REBEL REBEL
(Bowie)

You’ve got your mother in a whirl
She’s not sure if you’re a boy or a girl

Hey babe, your hair’s alright
Hey babe, let’s go out tonight
You like me, and I like it all
We like dancing and we look divine
You love bands when they’re playing hard
You want more and you want it fast
They put you down, they say I’m wrong
You tacky thing, you put them on

CHORUS
Rebel Rebel, you’ve torn your dress
Rebel Rebel, your face is a mess
Rebel Rebel, how could they know?
Hot tramp, I love you so!

Don’t ya?

CHORUS

You’ve torn your dress, your face is a mess
You can’t get enough, but enough ain’t the test
You’ve got your transmission and your live wire
You got your cue line and a handful of ludes
You wanna be there when they count up the dudes
And I love your dress
You’re a juvenile success
Because your face is a mess
So how could they know?
I said, how could they know?

So what you wanna know Calamity’s child,
Where’d you wanna go?
What can I do for you? Looks like you’ve been there too
‘Cause you’ve torn your dress
And your face is a mess
Ooo, your face is a mess
Ooo, ooo, so how could they know?
Eh, eh, how could they know?

RIBELLE RIBELLE
(Bowie)

Tua madre ha una gran confusione in testa:
Non sa bene se sei un ragazzo o una ragazza.
Ehi, tesoro, i tuoi capelli sono a posto;
Ehi, tesoro, usciamo insieme stasera.
Io ti piaccio e a me piace tutto questo;
Ci piace ballare e siamo davvero divini.
Tu ami le band che ci vanno giù dure,
Vuoi tutto e subito.
Gli altri ti umiliano, dicono che io sbaglio;
Tu sguaiatamente li prendi in giro.

RITORNELLO
Ribelle ribelle, hai il vestito strappato.
Ribelle ribelle, la tua faccia è un casino.
Ribelle ribelle, ma che ne sanno gli altri?
Calda puttana, mi piaci così!

A voi no?

RITORNELLO

Hai il vestito strappato, la tua faccia è un casino.
Non sei mai soddisfatto, ma l’eccesso è la tua regola.
Hai corrente e filo elettrico,
Hai il tuo bel codazzo di gente e un po’ di “roba (6)
E ci tieni a far sapere che sei un dandy.
E adoro il tuo vestito!
Sei un giovane successo,
Perché la tua faccia è un casino.
Ma che ne possono sapere gli altri?!
Eh?! Che ne sanno gli altri?!

Allora che vuoi sapere, figlio di Calamity?
Dove vorresti andare?
Cosa posso fare per te? Sembra che anche tu fossi là,
Perché hai il vestito strappato
E la tua faccia è un casino.
Oh, la tua faccia è un casino!
Oh, oh, ma che ne possono sapere gli altri?
Eh eh, che ne sanno?

 
Note
: 6 “Ludes” abbreviazione di “Quaaludes” pillole che andavano molto di moda in quel periodo. Poi il termine ha acquistato il significato più generale di “roba, droga”
 

 



 

ROCK’N’ROLL WITH ME
(Words by Bowie, music by Bowie/Peace)

You always were the one that knew
They sold us for the likes of you
I always wanted new surroundings
A room to rent while the lizards lay crying in the heat
Trying to remember who to meet

I would take a foxy kind of stand
While tens of thousands found me in demand

CHORUS
When you rock ‘n’ roll with me
No one else I’d rather be
Nobody here can do it for me
I’m in tears again
When you rock ‘n’ roll with me

Gentle hearts are counted down
The queue is out of sight and out of sounds
Me, I’m out of breath, but not quite doubting
I’ve found a door which lets me out!

CHORUS (x3)

ROCK’N’ROLL CON ME
(Testi di Bowie, musica di Bowie/Peace)


Tu eri sempre quello che sapeva:
Ci hanno venduto per quelli come te.
Ho sempre voluto nuovi scenari,
Una stanza in affitto mentre le lucertole se ne stanno a piangere al caldo,
Cercando di ricordare chi bisogna incontrare.
Io vorrei fare la parte del furbo,
Mentre per decine di migliaia sono uno richiesto.

RITORNELLO
Quando fai rock’n’roll con me,
Non vorrei essere nessun altro:
Nessuno qui può farlo al posto mio
Sono di nuovo in lacrime,
Quando fai rock’n’roll con me.

I cuori gentili ormai si contano;
La fila, non riesco a vederla, né sentirla.
Io, io sono senza fiato, ma non ho molti dubbi
Di aver trovato una via d’uscita!

RITORNELLO (3 volte)

 

 

 

 



 

WE ARE THE DEAD
(Bowie)

Something kind of hit me today
I looked at you and wondered if you saw things my way

People will hold us to blame
It hit me today, it hit me today


We’re taking it hard all the time
Why don’t we pass it by?
Just reply, you’ve changed your mind
We’re fighting with the eyes of the blind
Taking it hard, taking it hard

Yet now
We feel that we are papers, choking on you nightly
They tell me "Son, we want you, be elusive, but don’t walk far"
For we’re breaking in the new boys, deceive your next of kin
For you’re dancing where the dogs decay, defecating ecstasy
You’re just an ally of the leecher
Locator for the virgin King, but I love you in your fuck-me pumps
And your nimble dress that trails
Oh, dress yourself, my urchin one, for I hear them on the rails
Because of all we’ve seen, because of all we’ve said
We are the dead

One thing kind of touched me today

I looked at you and counted all the times we had laid
Pressing our love through the night

Knowing it’s right, knowing it’s right


Now I’m hoping some one will care
Living on the breath of a hope to be shared


Trusting on the sons of our love
That someone will care, someone will care


But now
We’re today’s scrambled creatures, locked in tomorrow’s double feature
Heaven’s on the pillow, its silence competes with hell
It’s a twenty-four hour service, guaranteed to make you tell

And the streets are full of press men
Bent on getting hung and buried
And the legendary curtains are drawn ‘round Baby Bankrupt
Who sucks you while you’re sleeping
It’s the theater of financiers
Count them, fifty ‘round a table
White and dressed to kill

Oh caress yourself, my juicy
For my hands have all but withered
Oh dress yourself my urchin one, for I hear them on the stairs
Because of all we’ve seen, because of all we’ve said

We are the dead
We are the dead
We are the dead

NOI SIAMO I MORTI (7)
(Bowie)

Qualcosa, in un certo senso, oggi mi ha colpito;
Ti ho guardata e mi sono chiesto se vedevi le cose come me.
La gente ci giudicherà colpevoli:
Questo mi ha colpito oggi, questo mi ha colpito oggi.

Noi prendiamo tutto troppo male
Ma perché non lasciamo correre?
Tu rispondi solo che hai cambiato idea.
Stiamo lottando con gli occhi d’un cieco
Prendendolo male, prendendolo male.

Eppure adesso
Ci sentiamo come giornali, che ti soffocano di notte.
Mi dicono: «Figliolo, noi ti vogliamo: stai pure per i fatti tuoi, ma non allontanarti».
Poiché stiamo addestrando i nuovi giovani, inganna i tuoi parenti
Poiché stai ballando dove i cani imputridiscono e defechi estasi,
Sei solo un’alleata delle sanguisughe,
Un’inquilina del Re vergine; ma mi piacciono un sacco le tue ballerine, da “scopami”
E il tuo vestito leggero con lo strascico.
Oh, vestiti, mia monella, perché sento che quelli sono al cancello.
Per tutto quello che abbiamo visto, per tutto quello che abbiamo detto,
Noi siamo i morti

In un certo senso, c’è una cosa che oggi mi ha commosso:
Ti ho guardata e ho contato tutte le volte che avevamo fatto l’amore,
Spingendo il nostro amore attraverso la notte,
Sapendo che è giusto, sapendo che è giusto.

Ora spero che qualcuno abbia voglia
Di vivere sull’alito di una speranza da condividere,

Credendo nei figli del nostro amore.
Che qualcuno abbia voglia, qualcuno abbia voglia…

Ma adesso
Noi siamo creature che arrancano nell’oggi,
imprigionate nella doppiezza del domani.
Il paradiso è sul cuscino, il suo silenzio fa a gara con l’inferno.
È un servizio attivo 24 ore, garantito per farti parlare

E le strade sono piene di giornalisti
Decisi a farsi impiccare e seppellire.
E il sipario della leggenda si leva attorno al Bambino Bancarotta,
Che ti risucchia mentre dormi.
È il teatro dei finanzieri:
Contali, sono cinquanta attorno a un tavolo,
Bianchi e vestiti per uccidere

Oh accarezzati, piccola maliziosa,
Perché le mie mani sono tutt’altro che inaridite.
Oh, vestiti, monella, perché li sento sulle scale.
Per tutto ciò che abbiamo visto, per tutto ciò che abbiamo detto,
Noi siamo i morti.
Noi siamo i morti.
Noi siamo i morti.

 


Note
: 7
 "We are the dead" (noi siamo i morti) è la frase pronunciata da Winston Smith e il suo grande amore Julia (i due protagonisti del romanzo di Orwell "1984") pochi istanti prima che il "Grande Fratello", che attraverso una serie di monitor in ogni casa e luogo controllava tutti i cittadini, scoprisse la loro relazione segreta.

 




 

1984
(Bowie)

Someday they won’t let you, so now you must agree
The times they are a-telling,
and the changing isn’t free
You’ve read it in the tea leaves, and the tracks are on TV
Beware the savage jaw
Of 1984

They’ll split your pretty cranium, and fill it full of air
And tell that you’re eighty, but brother, you won’t care
You’ll be shooting up on anything, tomorrow’s neverthere Beware the savage jaw
Of 1984

CHORUS
Come see, come see, remember me?

We played out an all night movie role

You said it would last, but I guess we
enrolled

In 1984 (who could ask for more)
1984 (who could ask for mor-or-or-or-ore)
(Mor-or-or-or-ore)

I’m looking for a vehicle, I’m looking for a ride
I’m looking for a party, I’m looking for a side

I’m looking for the treason that I knew in ‘65


Beware the savage jaw
Of 1984

CHORUS

1984 (ad lib)

1984 (8)
(Bowie)

Un giorno non te lo lasceranno fare, così ora devi essere d’accordo
Che il tempo è una parola
E il cambiamento non è libero.(9)
L’hai letto nei fondi del té e ne vedi le tracce alla TV.
Attenta alle fauci feroci
Del 1984!

Apriranno il tuo bel cranio e lo riempiranno d’aria,
Ti diranno che hai ottant’anni ma, amico, non te ne importerà nulla.
Ti farai di qualsiasi cosa e il domani non arriverà mai.
Attenta alle fauci feroci
Del 1984!

RITORNELLO
Vieni a vedere, vieni a vedere, ti ricordi di me?
Abbiamo recitato insieme in un film che è durato tutta una notte:
Dicevi che sarebbe durata, ma immagino che ci siamo arruolati
Nel 1984 (chi potrebbe pretendere di più-ù-ù?)
1984 (chi potrebbe pretendere di più-ù-ù?)
(Più-ù-ù)

Sto cercando una macchina, sto cercando un passaggio,
Sto cercando una festa, sto cercando un partito,
Sto cercando il tradimento che ho visto nel ’65.

Attenta alle fauci feroci
Del 1984!

RITORNELLO

1984… (ad lib.)

 


Note
: 8 Famoso romanzo di George Orwell. Originariamente i brani di questo album erano stati concepiti per un musical ispirato appunto a “1984”. Poi gli eredi di Orwell non dettero la loro autorizzazione.
9 “The times they are a-telling, and the changing isn't free”: possibile gioco di parole con il titolo del brano di Bob Dylan "The times they are a-changing".

 




 

BIG BROTHER
(Bowie)

Don’t talk of dust and roses
Or should we powder our noses?
Don’t live for last year’s capers
Give me steel, give me steel, give me pulsars unreal

He’ll build a glass asylum
With just a hint of mayhem
He’ll build a better whirlpool
We’ll be living from sin,
then we can really begin

Please saviour, saviour, show us
Hear me, I’m graphically yours

CHORUS
Someone to claim us, someone to follow

Someone to shame us, some brave Apollo

Someone to fool us, someone like you
We want you Big Brother, Big Brother


I know you think you’re awful square

But you made everyone and you’ve been every where
Lord, I’d take an overdose if you knew what’s going down

CHORUS (3 times)

We want you Big Brother

GRANDE FRATELLO(10)
(Bowie)

Non parlare di polline e di rose,
O dovremmo incipriarci il naso?
Non vivere per le cavolate dell’anno scorso.
Dammi un’arma, dammi un’arma, dammi pulsar irreali

Lui costruirà un rifugio di vetro,
Con solo pochi accenni di Caos
Costruirà un vortice migliore.
Vivremo di peccato
E allora possiamo cominciare subito.

Salvatore, Salvatore, ti prego, facci vedere!
Ascoltami, ti appartengo graficamente

RITORNELLO
Qualcuno cui rendere conto, qualcuno da seguire,
Qualcuno che ci faccia vergognare, un coraggioso Apollo,
Qualcuno che ci inganni, qualcuno come te!
Vogliamo te Grande Fratello, Grande Fratello!

So che Tu pensi di essere tremendamente equo;
Ma Tu hai fatto tutti noi e sei stato ovunque:
Signore, sarei disposto a farmi un’overdose se Tu sapessi cosa sta accadendo!

RITORNELLO (3 volte)

Vogliamo te, Grande Fratello!

 


Note
: 10 Il Grande Fratello è il dittatore del famoso romanzo di George Orwell “1984”.

 




 

CHANT OF THE EVER-CIRCLING SKELETAL FAMILY
(Bowie)

(6 times)
Brother
Ooh-ooh
Shake it up, shake it up
Move it up, move it up

Bro bro bro bro bro bro bro bro bro (repeat ad inf.)

CANTO DELLA FAMIGLIA DI SCHELETRI SEMPRE IN GIRO
(Bowie)

(6 volte)
Fratello,
Oh, oh,
Sveglia! Sveglia!
Muoviti! Muoviti!

Fra-fra-fra-fra-fra-fra-fra-fra-fra… (Ripetuto all’infinito)