Home / News / VH1 Storytellers: a ottobre in vinile
David-Bowie-VH1-Storyteller-copertina-vinile-vynil-2

VH1 Storytellers: a ottobre in vinile

David Bowie VH1 Storytellers, l’album dal vivo del 1999, sarà pubblicato il prossimo 11 ottobre per la prima volta in vinile con quattro brani addizionali.

VH1 Storytellers: a ottobre in vinile 1Il 23 agosto del 1999, esattamente vent’anni fa, David Bowie si esibì alla Grand Ballroom del Manhattan Center di New York proponendo un set intimo di fronte a un’audience ristretta di ospiti invitati. Dieci anni dopo, nel luglio 2009, il concerto fu pubblicato in edizione CD/DVD e in download digitale. A ottobre sarà pubblicato per la prima volta in vinile con alcune bonus track.

Il concerto era parte del programma televisivo musicale VH1 Storytellers, che in ogni sua puntata dava spazio a un cantante o una band di esibirsi dal vivo intervallando le canzoni con interviste condotte dal presentatore o aneddoti.

La performance di Bowie è stata a lungo considerata uno degli episodi più memorabili nella storia di VH1 Storytellers. David si tuffa nel suo catalogo e va in profondità. Ripesca brani come Can’t Help Thinking About Me, proposta per la prima volta in 33 anni. O Drive-In Saturday da Aladdin Sane, la cui ultima esecuzione risaliva al 1974. E ancora Word On A Wing che fa qui la sua prima apparizione in 23 anni.

Oltre a Bowie, la trasmissione ha ospitato nel tempo artisti come Bruce Springsteen, i Pearl Jam, i Bee Gees, Steely Dan, Sting, Elton John e tutti i maggiori cantanti e le migliori band. Quella di Bowie, però, fu una performance storica.

David-Bowie-VH1-Storyteller-copertina-vinile-vynil-3Bill Flanagan produttore esecutivo di VH1 Storytellers: “eravamo abituati ad avere a che fare con musicisti leggendari. Nonostante ciò, avere lì David Bowie fu più che un grande ingaggio. Non c’è modo di dirlo senza sembrare stucchevoli: è stato un onore. Bowie ha un posto unico nel rock & roll. Non è solo uno dei più rivoluzionari musicisti dell’epoca, non fa niente a meno che non sia profondamente convinto.”

Bowie all’epoca stava promuovendo l’album Hours perciò, oltre ai brani già citati, quasi un terzo della scaletta era riservata al nuovo disco.

Il CD che venne pubblicato il 6 luglio 2009 accompagnato dalla versione DVD, conteneva però quattro canzoni in meno rispetto al video. La scelta fu dettata, con ogni probabilità, per contenere la testimonianza in un solo dischetto e non trasformare la pubblicazione in un set di tre dischi.

L’edizione limitata in doppio vinile, che sarà pubblicata dalla Parlophone il prossimo 11 Ottobre, vedrà invece ripristinata la setlist completa con l’inclusione delle quattro tracce mancanti: Survive, I Can’t Read, Always Crashing in the Same Car e If I’m Dreaming My Life.

Quello di VH1 Storyteller non è il disco live di David Bowie di cui attendevamo con impazienza una ristampa: noioso e pedestre, Bowie fallisce anche nel tentativo di risultare interessante nelle sue introduzioni ai brani. Eppure di storie da raccontare ne avrebbe avute centinaia, ma pare quasi che volesse puntare tutto sulla simpatia. Ecco, osservare un Bowie così edulcorato davanti a un pubblico composto che si dondola leggermente sulla sedia non è il massimo dell’aspirazione. Ma il ripescaggio di quei brani poco conosciuti risolleva un po’ dalla noia.

TRACKLIST

Lato 1:
1. Life On Mars?
2. Rebel Rebel (truncated)
3. Thursday’s Child

Lato 2:
1. Can’t Help Thinking About Me
2. China Girl
3. Seven

Lato 3:
1. Drive-In Saturday
2. Word On A Wing
3. Survive*

Lato 4:
1. I Can’t Read*
2. Always Crashing In The Same Car*
3. If I’m Dreaming My Life*

* Tracce non incluse nel CD originale

ACQUISTA

Il doppio vinile di VH1 Storyteller sarà disponibile dal 11 Ottobre a circa € 43,00. Può essere pre-ordinato con prezzo garantito già da ora su Amazon

 

VIDEO

Qui sotto potrete vedere una parte dell’esibizione del 1999 di David Bowie al VH1 Storytellers.

 

Condividi Bowie
  • 47
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Chi è VG Crew

VG Crew
La Crew di VG è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E'autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti di VG.

Guarda anche

stardust biopic bowie

Stardust: il film su David Bowie nella prima immagine

Continuano le indiscrezioni su Stardust, il primo biopic non autorizzato su David Bowie: la prima …

Lascia un commento

avatar
500

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Iscriviti  
Notificami