Grafica di Massimiliano D'Affronto da un disegno di Alice Rovai

David Bowie Glam Night l’11 Gennaio

Quest’anno il compleanno di Bowie, il Bowie Bash, per noi si festeggia a Roma con la David Bowie Glam Night, nella bella location del Largo Venue, in zona Pigneto.

La prima settimana di gennaio è sempre ricca di eventi dedicati a David Bowie per celebrarne la nascita, avvenuta l’8 Gennaio 1947. È tradizione consolidata che in quei giorni, in cui ormai ricorrono nascita e scomparsa di Bowie, si organizzino serate, “Bowie bash” (ritrovi), e spettacoli per ricordarlo. È un motivo in più, appena dopo le feste, per continuare a festeggiare.

Quest’anno per noi il Bowie Bash italiano è senza dubbio quello che si terrà Sabato 11 Gennaio al Largo Venue di Roma. Tra i vari eventi celebrativi e Bash sparsi per l’Italia, Velvet Goldmine ha scelto di essere partner di questa bellissima iniziativa organizzata da Bowienext nella persona di Rita Rocca. E c’è un motivo: oltre allo smodato entusiasmo e alla incredibile passione che si evince nella cura dell’iniziativa, il programma è davvero straordinario. Non la solita serata con una band tributo, ma una kermesse che richiama nomi come Dana Gillespie (artista incredibile e amica di Bowie), Andy dei Bluevertigo, la compagnia di Lindsay Kemp, il giornalista Dario Salvatori e molti altri. Quindi dibattiti, Suoni e Visioni, artisti dell’aerografo con le loro opere dedicata a Bowie, truccatori, DJ Set. Una serata che promette davvero grandi emozioni. Soprattutto, un’occasione meravigliosa per incontrarsi, cantare, ascoltare, festeggiare, conoscersi e celebrare la comune passione per David Bowie.

DAVID BOWIE GLAM NIGHT – I CONCERTI LIVE

Per quanto riguarda la parte live, la David Bowie Glam Night potrà vantare l’esclusiva partecipazione di Dana Gillespie. La Gillespie è stata una storica amica di David Bowie dai tempi della Swingin’ London fino all’epoca di Ziggy Stardust. Bowie cedette proprio a lei un brano da poco composto e che si intitolava Andy Warhol. E proprio quel brano, che poi sarebbe stato inciso da Bowie stesso per Hunky Dory, sarà proposto dal vivo da Dana Gillespie nel set blues previsto per la serata. Un vero e proprio evento, visto che la Gillespie non si è mai esibita a Roma e suonerà il giorno dopo al locale Le Mura a San Lorenzo.

Subito dopo sarà la volta dello spettacolo David Bowie Show di Andy dei Bluvertigo che eseguirà in concerto i brani più significativi del nostro.

DAVID BOWIE GLAM NIGHT –  DIBATTITO E PROIEZIONE

La David Bowie Glam Night scalderà i motori a partire dalle ore 20.00 con il ‘Bowienext talk”, un dibattito che coinvolgerà Rita Rocca (regista RAI, Bowienext), Dana Gillespie (musicista), Francesco Donadio (Classic Rock Italia), Andy Bluvertigo (musicista), Maurizio Baiata (giornalista, Ciao 2001, Classic Rock). La discussione sarà intervallata dalla proiezione di spezzoni video tratti dal documentario Bowienext, composta da outtake non andati in onda.

DAVID BOWIE GLAM NIGHT – GLI ALTRI PARTNER

Oltre a Velvet Goldmine, l’iniziativa può vantare altri  media partner di prestigio come Classic Rock Italia – Radio Sonica Roma (90.7) – Arcana EdizioniExtra Music Magazine  – Welcome to the Jungle Music Store – AIR (Aerografisti Italiani Riuniti).

Un’occasione davvero speciale per ritrovarci tutti insieme al Largo Venue di Roma.  E’ già possibile acquistare i biglietti in prevendita a questo link: prevendita.

DAVID BOWIE GLAM NIGHT – LA SCALETTA 

ore 19.00: APERTURA AL PUBBLICO

ore 20.00 (SALA GRANDE): BOWIENEXT TALK
Proiezione di outtakes e spezzoni non andati in onda del film di Rita Rocca BOWIENEXT (Italia, 2018)
Talk con: Rita Rocca (regista RAI, Bowienext), Dana Gillespie (musicista), Francesco Donadio (Classic Rock Italia), Andrea Fumagalli dei Bluvertigo (musicista), Maurizio Baiata (giornalista, Ciao 2001, Classic Rock).

ore 21.45 (SALA GRANDE): DANA GILLESPIE SHOWCASE – per la prima volta in tutta la sua carriera a Roma, la storica amica/sodale di David Bowie dai tempi della Swingin’ London e fino all’esplosione di Ziggy Stardust, Dana Gillespie, proporrà un set blues-based inframmezzato da varie canzoni dell’epoca Glam (tra cui “Andy Warhol”, regalatale da Bowie subito dopo averla composta).

ore 22.45 (SALA GRANDE): ANDY & LIVE BAND “DAVID BOWIE SHOW”Andy dei Bluvertigo, al secolo Andrea Fumagalli, co-fondatore con Morgan dei Bluvertigo, darà vita a uno spettacolo che è un tributo alla memoria di uno dei pilastri della musica rock contemporanea, ma anche un artista a 360 gradi, mimo, attore, icona pop. Andy & Live Band riporteranno in vita Bowie con uno show variopinto, intenso, multidisciplinare. Sul palco con Andy si esibiranno i danzatori della Lindsay Kemp Company.

Ore 24.00 (SALA GRANDE): GLAM ROCK PARTY – il dj Fabio Luzietti (Radio Sonica) farà ballare i presenti fino a tarda notte con un dj set ispirato ai primi anni 70, l’epoca di Marc Bolan, David Bowie, Gary Glitter, Suzi Quatro, Slade e Roxy Music, dei lustrini e delle paillettes.

PER TUTTA LA SERATA: ESPOSIZIONE A CURA DI AIR –Aerografisti italiani Riuniti – Mostra di opere dedicate a David Bowie realizzate dagli artisti dell’aerografo. Live Painting e Body Painting. E una sorpresa speciale realizzata dai maestri del cake design.

DAVID BOWIE GLAM NIGHT – GLI ARTISTI

ANDY (Bluvertigo)

Andy nasce a Monza nel 1971. Da sempre attratto dalle arti visive, si forma accademicamente presso l’Istituto d’Arte di Monza e l’Accademia delle Arti Applicate di Milano fino alla specializzazione in illustrazione e grafica pubblicitaria. Ma Andy è anche e soprattutto un musicista di talento: nei primi anni 90 fonda con Morgan i Bluvertigo, dove contribuisce con sax, tastiere, voce e sintetizzatori alla composizione di tre album, e alla pubblicazione di un live nonché di una raccolta di successi, attività che insieme a Livio Magnini e Sergio Carnavale lo impegna per diversi anni tra palcoscenici, interviste, apparizioni TV.

DANA GILLESPIE 
David Bowie con Dana Gillespie

Dana Gillespie è un’icona storica del folk, del glam rock e del blues britannico. Ancora quattordicenne si immerge nella scena rhythm’n’blues di Londra che sta esplodendo in locali come il Marquee. E’ in quell’ambito che conosce un giovane David Jones (il futuro David Bowie) a cui si lega sentimentalmente. “Avevo già iniziato a scrivere canzoni”, ha raccontato, “Lui mi fece un sacco di complimenti, e mi diede anche un sacco di aiuto. Uscivamo spesso insieme, e una delle cose chefacevamo era andare agli studi della BBC dove andava in onda “Ready Steady Go”, che era il principale programma televisivo in quei giorni, e passavamo il tempo nella “green room” [nel backstage] dove coltivavamo le conoscenze”. Il primo pezzo inciso da Dana è Andy Warhol, una composizione che Bowie ha scritto appositamente per lei (e che in seguito riprenderà sul proprio Lp Hunky Dory).

Dana Gillespie what memoriesIl primo Lp di Dana per la MainMan, Wasn’t Born a Man, prodotto e arrangiato da Bowie e da Mick Ronson – su cui suonano gli Spiders from Mars, Rick Wakeman e Bobby Keys – esce nel 1973 ed è una delle pepite da riscoprire del Glam inglese degli anni 70, insieme al suo successore Ain’t Gonna Play Second Fiddle (entrambi oggi reperibili, insieme ai demo per un terzo mai realizzato Lp, sul doppio Cd What Memories We Make pubblicato poco tempo fa dalla Cherry Red). “La fine della Mainman [nel 1975, per motivi legati al dissidio finanziario tra Bowie e Tony DeFries, ndr]”, racconta ancora Dana, “è stata un duro colpo. Perché avevamo vissuto tutti appiccicati l’un l’altro, per 4 anni o qualcosa del genere. E al quinto anno la casa di carte è iniziata a crollare. Bowie è rimasto a vivere in America, mentre io sono tornata dall’America e ho iniziato a lavorare con la mia blues band

BOWIENEXT (il film e il libro)

libro bowienext rocca donadio arcanaMa ci ha davvero lasciati David Bowie? Non si direbbe, dando un’occhiata a tutte le iniziative sorte intorno al suo nome e alla sua opera dal 10 gennaio 2016. Anche l’Italia ha dato il suo contributo con il film BOWIENEXT di Rita Rocca andato in onda il 13 giugno 2018 su Rai 5 e il 12 febbraio 2019 su Rai1 Speciale Tg1, e attualmente visibile in versione streaming su Rai Play. Si è trattato di un labour of love della regista, che usando il web e i social network ha chiesto ai fan di tutto il mondo di mandare dei contributi video (cortometraggi, animazioni, testimonianze di vita, spettacoli teatrali, performance, brani originali dedicati all’artista). Nato come progetto indipendente dal respiro internazionale, nel corso di due anni di lavorazione BOWIENEXT si è arricchito anche di interviste a musicisti/artisti che hanno lavorato o che hanno conosciuto David Bowie, e critici musicali che ne hanno approfondito l’opera. A seguito del film, alla fine del 2018 è uscito anche un libro, “Bowienext. Interviste, ricordi e testimonianze sull’Uomo delle Stelle”, edito da Arcana e firmato da Rita Rocca e Francesco Donadio. Questo volume, oltre a essere un “companion piece” di BOWIENEXT, mira a presentare un panorama più completo, includendo spezzoni di interviste, immagini, testi di canzoni, poesie e racconti che per ragioni di tempo e di opportunità non è stato possibile inserire all’interno del film. Il libro è anch’esso, come il suo “compagno”, una sorta di cut- up, ugualmente – sebbene diversamente – godibile.

RITA ROCCA
Rita Rocca

Giornalista Rai, regista/film-maker. Inviata dei talk show politici Porta a Porta di Bruno Vespa e Ballarò di Giovanni Floris e del quotidiano Vita in diretta con Michele Cucuzza. Autrice di serie di documentari per Rai Educational Pianeta Energia. Documentarista per i programmi Rai 3 C’era una volta e Scala Mercalli. Come film- maker ha realizzato il corto su Chiesa e pedofilia La Valigetta (Premio 60 secondi) e la fiction future Eudaymonia (Science Fiction Festival di Trieste). Nel 2016 ha vinto il Premio Letterario Alfredino Rampi con il racconto Io posso volare. Ideatrice del progetto multimediale Bowienext, è autrice e regista del docu-film Bowienext –Nascita di una galassia (Rai 5 – 2018, Speciale TG1 2019). Ha scritto con Francesco Donadio il libro Bowienext – Interviste, ricordi e testimonianze sull’Uomo delle Stelle (Arcana 2019). Autrice e regista del docu-film Lindsay Dances – Il Teatro e la vita secondo Lindsay Kemp (Rai5 – 2020). È attualmente conduttrice radiofonica e giornalista del GR Rai.

FRANCESCO DONADIO

francesco donadioRicercatore e scrittore, già autore di testi radiofonici per ADN Kronos e Rai Isoradio, collabora stabilmente da diversi anni con le testate musicali Classic Rock Italia e Vinile ed è caporedattore della testata «Extra! Music Magazine» (www.xtm.it), da lui stesso ideata. Ha pubblicato diversi libri su tematiche musicali, tra cui i saggi Teddy-boys Rockettari e Cyberpunk (Editori Riuniti, 1996), Edoardo Bennato. Venderò la mia rabbia (Arcana, 2011), David Bowie. Fantastic Voyage. Testi commentati (Arcana, 2013) e David Bowie. L’arte di scomparire (Arcana, 2017). Ha scritto assieme a Rita Rocca il libro Bowienext – Interviste, ricordi e testimonianze sull’Uomo delle Stelle (Arcana 2019).

DARIO SALVATORI

Giornalista e conduttore radio-tv, Dario Salvatori è uno dei volti televisivi più noti della critica musicale in Italia. Autore di più di venti libri, oltre che delle voci “rock” e “jazz” dell’Enciclopedia Treccani e del “Dizionario della Canzone Italiana”, ha collaborato con i maggiori quotidiani e riviste nazionali e partecipato a programmi televisivi come L’altra Domenica, Quelli della Notte, Domenica In. E’ ideatore e coordinatore del progetto della divisione radiofonica Radioscrigno per il recupero e la valorizzazione del patrimonio discografico della Rai. Insegna Editoria dello Spettacolo e Music Industry presso l’Università “European School of Economics” di Roma ed è direttore del mensile Be Magazine. Dal 2003 conduce su RaiTre il programma musicale Famosi per 15 minuti. Attualmente conduce il programma del mattino di Rai RadioUno. Salvatori da sempre nutre una grande ammirazione per la musica di Bowie, che ha conosciuto e intervistato personalmente

L’ESPOSIZIONE DEDICATA A DAVID BOWIE (A CURA DI AIR – AEROGRAFISTI ITALIANI RIUNITI)

L’Associazione Aerografisti Italiani Riuniti parteciperà all’evento dell’11 gennaio con una serie di opere originali dedicate a David Bowie e create per questa occasione speciale. L’Associazione, che aderisce a progetti finalizzati alla conoscenza dell’aerografia e alla sua promozione, ha sede a Ravenna e opera su tutto il territorio nazionale e anche all’estero sul piano didattico dal 1990, attraverso Aerografo.com e i corsi di aerografia sia per privati che nelle scuole. AIR aderisce inoltre a manifestazioni e organizza eventi di aerografia per diffonderne la cultura artistica. I soci fondatori sono i migliori artisti aerografisti italiani, in taluni casi conosciuti e affermati a livello internazionale, come: Renato Casaro, il più famoso artista al mondo nell’illustrazione cinematografica, con i suoi più di mille poster per film come Rambo, L’ultimo Imperatore, Nikita, Opera, Il Tè nel deserto, C’era una volta in America, Furyo ecc; Alberto Ponno, artista iperrealista illustratore ufficiale della casa automobilistica Ferrari; Claudio Mazzi,l’artista della casa reale inglese; Giorgio Guazzi, illustratore preferito da Tinto Bras; Mario Romani, illustratore della copertina di un volume sulla pop star Madonna distribuito in tutto il mondo. Salvatore Cosentino, Arianna Fugazza, Frank FK, Alex Lorenzi.

I DANZATORI DELLA LIDSAY KEMP COMPANY
DANIELA MACCARI

Nata a Pisa inizia lo studio della danza all’età di 4 anni con la maestra Elsa Ghezzi e successivamente con i maestri Renato Fiumicelli e Ioana Butnariu. Studia e si perfeziona in seguito con Marina van Hoecke, diventandone anche assistente. Nel gennaio 2009 avviene l’incontro con il geniale Lindsay Kemp che dà inizio ad una intensa collaborazione: da allora lo segue infatti come prima ballerina, coreografa e collaboratrice principale in tutte le sue produzioni: Cenerentola, Sospiri di Balera, I Sing Ammore per il Teatro Goldoni di Livorno, The Illusionist per il Teatro dell’Opera di Roma. E poi L’Histoire du Soldat, in cui danza il ruolo della Principessa; le opere liriche Il Flauto Magico e La Traviata, in cui ha ricoperto il ruolo di coreografa, rassistente regista e prima ballerina. Danza come prima ballerina anche in Kemp Dances, in cui Lindsay Kemp crea per lei il ruolo La Femme en rouge. Oggi viene considerata l’erede artistica del Maestro che le ha donato le coreografie di alcuni dei suoi pezzi storici, come Traviata, The Flower e The Angel, esprimendo il desiderio che, dopo la sua morte, lei continuasse a danzarli per lui. Accanto a David Haughton, storico collaboratore di Lindsay Kemp, e gli altri membri della compagnia, cerca di mantenere vivo il genio del Maestro con varie attività e con lo spettacolo “Kemp Dances Ancora. Un omaggio di amore per Lindsay”.

IVAN RISTALLO

Danzatore, coreografo, regista, attore. Il debutto sulle scene avviene giovanissimo nella compagnia di Micha Van Hoecke, che lo conferma come interprete per dieci produzione tra cui Carmina Burana, Macbeth, Maria Callas e Faust. Nel 2014 entra a far parte della Lindsay Kemp Company. Viene scelto, tra decine di attori provinati, dal famoso regista e coreografo Lindsay Kemp, come protagonista della sua particolarissima versione di Histoire du Soldat. L’incontro con Lindsay Kemp ha inciso profondamente sulla vita artistica di Ivan, diviso tra due grandi amori, teatro/schermo e danza, riuscendo a far sì che convivessero tutti e due fino a formarne un attore completo.

David Bowie Glam Night @ Roma, 11 gennaio 2020

Largo Venue

Via Biordo Michelotti 2, Roma

Prevendite (Prezzo Biglietto: 15 euro): Link

Evento Facebook: Link

Condividi Bowie
  • 385
  • 79
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 3
  •  
  •  
  •  
  •  

Chi è VG Crew

VG Crew
La Crew di VG è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E'autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti di VG.

Guarda anche

David-Bowie-i'm-only-dancing-lp-cd-soul-tour-74 record store day

I’m Only Dancing (The Soul Tour 74): nuovo live

“I’m Only Dancing (The Soul Tour 74)” è un nuovo album dal vivo in edizione …

Lascia un commento

avatar
500

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  Iscriviti  
Notificami