David Bowie liveandwell live and well header

LiveAndWell.com in digitale dal 15 Maggio

LiveAndWell.com’, l’album dal vivo del 1997 originariamente pubblicato in edizione limitata nel 1999, uscirà in formato digitale il 15 Maggio.

Una serie di registrazioni dal vivo di David Bowie degli anni ’90 sarà presto disponibile in edizione digitale.

La prima sarà LiveAndWell.com, una raccolta di 12 tracce registrate durante il tour del 1997 a supporto dell’album Earthling di Bowie. È anticipato dal singolo digitale Little Wonder (live in New York).

David-Bowie-liveandwell-cover live and well

LiveAndWell.com fu registrato a New York, Amsterdam, Rio De Janeiro e al Phoenix Festival nel Regno Unito, e pubblicato nel Settembre del 2000 in quantità limitata ed esclusiva per gli abbonati del BowieNet, la prima incarnazione del sito ufficiale.

LiveAndWell.com sarà ampliato, rispetto all’edizione originale del 2000, con due bonus track: Pallas Athena e V-2 Schneider.

Queste due tracce aggiuntive provengono da uno speciale dance set che Bowie e la sua band eseguirono, non annunciati, il 18 Luglio 1996 sul Radio One Dance Stage: un palco secondario del Phoenix Festival. Si presentarono a sorpresa e in incognito, con lo pseudonimo Tao Jones Index, il giorno prima dell’esibizione ufficiale di Bowie sul palco principale del festival. I due brani furono pubblicati come singolo da 12″ sotto lo stesso pseudonimo Tao Jones Index.

In realtà, a voler essere proprio pignoli, quanto riportato sui comunicati stampa non è del tutto corretto. L’edizione originale dell’album infatti era composta da due CD: uno con le dieci tracce live e uno con quattro brani extra. La nuova versione conterrà quindi due tracce in meno rispetto al LiveAndWell.com uscito vent’anni fa. Queste due tracce sono diverse da quelle extra incluse all’epoca.

LiveAndWell.com in digitale dal 15 Maggio 1

Il retro del CD di LiveAndWell.com nell’edizione originale di due CD e 14 brani.

LA STORIA DEL DISCO

LiveAndWell.com in digitale dal 15 Maggio 2

Sull’onda del grande successo dell’Earthling Tour, Reeves Gabrels insisteva perché si tornasse subito in studio per registrare un seguito all’album. Bowie preferì invece fermarsi e mettere insieme un album dal vivo che testimoniasse la dimensione live raggiunta dalla band. Le prime settimana del 1998 le dedicò a missare con Gabrels e Mark Plati le varie tracce. Chiamò di nuovo la band in studio per registrare due nuove composizioni drum’n’bass: Fun e la cover di Bob Dylan Tryin’ to Get to Heaven.

L’album fu proposto all’etichetta discografica Virgin per una pubblicazione ufficiale, ma fu rifiutato. Bowie decise di offrire in download gratuito parte delle tracce ai membri del BowieNet, per poi realizzarlo anche in formato doppio CD il 13 settembre 2000. Anche l’edizione fisica era limitata ed esclusiva agli abbonati del sito internet. Il secondo CD conteneva quattro remix, dei contenuti “enhanced” che includevano il Bowieworld, un programma chat 3D, un link all’ormai defunto sito www.liveandwell.com. C’era addirittura un link per scaricare un browser personalizzato chiamato Bowie ID Frame.

LiveAndWell.com è stato prodotto da David Bowie, coprodotto da Reeves Gabrels e Mark Plati e missato da Mark Plati ai Looking Glass Studios di New York.

È di certo lodevole che la Parlophone abbia deciso di mettere a disposizione in formato digitale questa e le altre registrazioni a venire. Chiunque possieda un abbonamento a una delle piattaforme di musica streaming (Spotify, Apple Music, Amazon Music, Deezer etc) potrà goderne. Ci auguriamo comunque, e anzi ne siamo certi, che queste pubblicazioni troveranno anche una forma fisica su CD e vinile.

MUSICISTI

I musicisti delle registrazioni dal vivo sono:

  • David Bowie – voce, chitarra, sassofono
  • Gail Ann Dorsey – basso, voce, tastiere
  • Reeves Gabrels – chitarre, sintetizzatori, voce
  • Zachary Alford – batteria
  • Mike Garson – pianoforte, tastiere, sintetizzatori.

TRACKLIST

  1. I’m Afraid Of Americans (Radio City Music Hall New York, 15 Ottobre 1997)
  2. The Hearts Filthy Lesson (Long Marston, Phoenix Festival, 20 Luglio 1997) *
  3. I’m Deranged (Amsterdam, Paradiso, 10 Giugno 1997)
  4. Hallo Spaceboy (Rio de Janeiro, Metropolitan, 2 Novembre 1997)
  5. Telling Lies (Amsterdam, Paradiso, 10 Giugno 1997)
  6. The Motel (Amsterdam, Paradiso, 10 Giugno 1997)
  7. The Voyeur Of Utter Destruction (As Beauty) (Rio de Janeiro, Metropolitan, 2 Novembre 1997)
  8. Battle for Britain (The Letter) (Radio City Music Hall New York, 15 Ottobre 1997
  9. Seven Years In Tibet (Radio City Music Hall New York, 15 Ottobre 1997)
  10. Little Wonder (Radio City Music Hall New York, 15 Ottobre 1997)
  11. Pallas Athena (Amsterdam, Paradiso, 10 Giugno 1997)
  12. V-2 Schneider (Amsterdam, Paradiso, 10 Giugno 1997)

*Sulle note di copertina originali, e di conseguenza anche su questa nuova edizione, viene erroneamente riportato che The Hearts Filthy Lesson fu registrata al Phoenix Festival nel 1997. In realtà la versione inclusa nell’album è quella registrata allo stesso evento ma un anno prima, il 18 Luglio 1996.

ASCOLTA “LIVEANDWELL.COM”

Condividi Bowie
  • 49
  • 6
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Chi è VG Crew

VG Crew
La Crew di VG è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E'autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti di VG.

Guarda anche

VG Speed of Life film David Bowie

Speed of Life: un film ispirato da Bowie

“Speed of Life”, film uscito lo scorso 10 gennaio negli Stati Uniti, ipotizza che la …

Iscriviti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments