David Bowie The WIdth of a Circle box testata vinile picture

The Width of a Circle: il 28 maggio cofanetto e picture disc

Con The Width of a Circle il 28 maggio la Parlophone terminerà le celebrazioni dei 50 anni dell’album The Man Who Sold the World, iniziate con l’edizione rimissata dal titolo “Metrobolist” lo scorso anno, con un doppio CD di inediti, un vinile da 10 pollici e un picture disc commemorativo.

La scorsa settimana è stato il 50° anniversario dell’uscita di The Man Who Sold The World, pubblicato nel Regno Unito l’8 Aprile 1971. L’album rappresenta l’inizio della collaborazione con il chitarrista Mick Ronson che sarebbe poi proseguita con gli altri dischi classici di Bowie: Hunky Dory, Ziggy Stardust e Aladdin Sane.

L’anno passato The Man Who Sold The World è stato ripubblicato con un nuovo mix del produttore originale Tony Visconti con il titolo che in origine Bowie aveva pensato per l’album: Metrobolist. Complementari a quest’ultima versione del disco si pongono queste tre nuove pubblicazioni celebrative: un set di due CD di inediti , un vinile picture disc e un vinile da 10 pollici con 4 brani remixati per l’occasione da Visconti.

THE WIDTH OF A CIRCLE – 2 CD

The Width of a Circle: il 28 maggio cofanetto e picture disc 1

Dopo la totale débâcle delle serie di live anni ’90 Brilliant Live Adventures che è riuscita ad indispettire anche i fan meno esigenti, il sito ufficiale e la Parlophone sembrano aver capito il messaggio e hanno proposto un set di 2 CD con 21 brani inediti dalle pubblicazioni ufficiali, ospitati in un bel libro ricco di foto e informazioni. Soprattutto: economico (circa 26 euro) e senza inutili duplicati.

Il titolo The Width of a Circle è, naturalmente, preso dalla prima celebre traccia di apertura dell’album che a sua volta lo prendeva dal titolo di un dipinto dell’amico George Underwood.

Le sue 21 tracce contengono singoli non appartenenti all’album, una sessione di BBC In Concert, musica per uno spettacolo televisivo Pierrot in Turquoise or the Looking Glass Murders con Lindsay Kemp e ulteriori remix di Visconti che completano le registrazioni di David del 1970 e rivelano i primi passi sonori verso Hunky Dory.

Parlavamo di brani inediti a livello ufficiale. La sottolineatura non è casuale perché, manco a dirlo, anche questa volta sono tutti brani che i fan più “navigati” conoscono da anni attraverso le pubblicazioni non ufficiali (i cosiddetti bootleg). Poco male: non in tutti i casi, ma è un piacere avere una pubblicazione ufficiale anche di qualcosa che si conosce attraverso i bootleg se fatta bene. D’altro canto, se è vero che non tutti sono fan collezionisti che hanno tutti i bootleg, è pur vero che questo genere di pubblicazioni è indirizzato proprio al fan collezionista e non ad un pubblico generico. il rischio di critica è, quindi, altissimo.

A proposito di critica, la delusione per non aver continuato sulla strada dell’unico cofanetto celebrativo che aveva raccolto il favore di tutti, vale a dire Conversation Piece, è tanta. Sembra che rimarrà un unicum: ma la qualità di quel cofanetto e il fatto che racchiudesse non solo la genesi, ma anche l’album e la sua versione rimissata, dava un senso di completezza che qui manca. Tanto è vero che si parla di set “complementare” al disco.

Unboxing video

Di seguito i due unboxing del cofanetto: quello ufficiale, e quello realizzato da noi.

Tracklist

CD 1

THE SUNDAY SHOW INTRODUCED BY JOHN PEEL
Registrato il 5 febbraio 1970 e andato in onda l’8 febbraio 1970 

  1. Amsterdam *
  2. God Knows I’m Good *
  3. Buzz The Fuzz
  4. Karma Man
  5. London Bye, Ta-Ta
  6. An Occasional Dream
  7. The Width Of A Circle*
  8. Janine
  9. Wild Eyed Boy From Freecloud
  10. Unwashed And Somewhat Slightly Dazed*
  11. Fill Your Heart
  12. The Prettiest Star
  13. Cygnet Committee*
  14. Memory Of A Free Festival*

Performed by David Bowie and The Tony Visconti Trio (a.k.a. The Hype)

CD 2

THE LOOKING GLASS MURDERS AKA PIERROT IN TURQUOISE:

1. When I Live My Dream
2. Columbine
3. The Mirror
4. Threepenny Pierrot
5. When I Live My Dream (Reprise)

SINGLES

6. The Prettiest Star (Alternative Mix)
7. London Bye, Ta-Ta*
8. London Bye, Ta-Ta (1970 Stereo Mix)*
9. Memory Of A Free Festival (Single Version Part 1)*
10. Memory Of A Free Festival (Single Version Part 2)*
11. Holy Holy*

SOUNDS OF THE 70’S: ANDY FERRIS SHOW
Registrato il 25 marzo 1970 e trasmesso il 6 aprile 1970

12. Waiting For The Man
13. The Width Of A Circle
14. The Wild Eyed Boy From Freecloud*
15. The Supermen (Bowie At The Beeb vinyl only)*
16. Performed by David Bowie and The Hype

2020 MIXES

17. The Prettiest Star (2020 Mix)
18. London Bye, Ta-Ta (2020 Mix)
19. Memory Of A Free Festival (Single Version – 2020 Mix)
20. All The Madmen (Single Edit 2020 Mix)
21. Holy Holy (2020 Mix)

(*già editi) 

Video “Holy Holy”

Qui sotto potete ascoltare il singolo estratto, la versione 2020 di “Holy Holy” con il relativo video.

THE MAN WHO SOLD THE WORLD – PICTURE DISC

The Width of a Circle: il 28 maggio cofanetto e picture disc 2

Sempre il 28 maggio, uscirà la versione picture disc celebrativa del 50esimo anniversario di The Man Who Sold The World. L’immagine utilizzata sarà quella della ristampa RCA del 1972 dell’album, che cavalcava l’onda anomala del successo di Ziggy Stardust. Lo scatto in bianco e nero ritraeva infatti Bowie nel suo alter ego più famoso, anziché la classica copertina sul sofa.

Ricalca quanto già fatto con il picture disc dell’album precedente, Space Oddity, che utilizzava la copertina della ristampa del 1972. Anche in questo caso sarà incluso un poster all’interno.

Il mix usato è quello del 2015 ed avrà un costo indicativo di 32 euro.

Tracklist

Lato A

  1. The Width Of A Circle
  2. All The Madmen
  3. Black Country Rock
  4. After All 

Lato B

  1. Running Gun Blues
  2. Saviour Machine
  3. She Shook Me Cold
  4. The Man Who Sold The World
  5. The Supermen

Unboxing video

THE WIDTH OF A CIRCLE – VINILE 10″

The Width of a Circle: il 28 maggio cofanetto e picture disc 3

L’ultimo pezzo dell’offerta di Parlophone in celebrazione dei 50 dall’uscita di The Man Who Sold the World è un disco in vinile da 10 pollici che contiene cinque brani non inclusi nell’album e remissati da Tony Visconti.

Questo è il vero complemento a Metrobolist, la versione di The Man Who Sold the World uscita l’anno scorso e rimissata da Visconti: perché fanno parte proprio dello stesso set di brani sui quali ha messo mani.

Il disco in vinile da 10 pollici (più piccolo del classico 33 giri) sarà un’esclusiva del Bowie Store acquistabile solo tramite quel canale a circa 18 euro.

E’ bene sottolineare che i brani sono presenti anche nel box di 2 CD e che non si tratta di edizione limitata (o almeno, non se ne fa menzione). Rispetto alla version 2 CD, non è stato incluso il mix 2020 di All the Madmen.

Tracklist

Lato 1

  1. The Prettiest Star (2020 Mix)
  2. London Bye, Ta-Ta (2020 Mix)

Lato 2

  1. Memory Of A Free Festival (2020 Mix)
  2. Holy Holy (2020 Mix)

ACQUISTO

Fatto tesoro della disastrosa gestione delle precedenti pubblicazioni, il box libro di 2 CD di The Width of a Circle e il picture disc di The Man Who Sold The World non saranno edizioni limitate e sarà possibile acquistarle nei consueti canali di vendita: negozi fisici di dischi, Amazon e altri portali online.
Solo per il vinile da 10 pollici di The Width of a Circle con 5 brani remissati da Visconti l’acquisto sarà possibile esclusivamente tramite lo store ufficiale.

E’ possibile acquistare entrambi su Amazon

Per chi non è pago delle precedenti esperienze di acquisto, è possibile prenotare già da ora le singole uscite e i bundle (2cd + vinile + picture disc) e altre amenità (t-shirt) dallo store ufficiale ai seguenti link:

The Width of a Circle: il 28 maggio cofanetto e picture disc 4
The Width of a Circle: il 28 maggio cofanetto e picture disc 5

GALLERIA

Condividi Bowie
  • 110
  • 42
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Chi è VG Crew

La Crew di VG è formata da Daniele Federici e Paola Pieraccini. Daniele Federici è organizzatore di eventi scientifici ed è stato critico musicale per varie testate, tra cui JAM!. E'autore di un libro su Lou Reed del quale ha tradotto tutte le canzoni, prima di farlo con quelle di Bowie. Paola Pieraccini, imprenditrice fiorentina, è presente su VG fin dall'inizio e lo segue dagli anni '70. Entrambi hanno avuto modo di incontrare Bowie come rappresentanti di VG.

Guarda anche

David-Bowie-tutti-gli-album-cover

David Bowie – tutti gli album. Intervista a Francesco Donadio

Continua la nostra rassegna di video interviste e approfondimenti delle pubblicazioni editoriali più interessanti dedicate …

Iscriviti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
più votati
più nuovi più vecchi
Commenti in linea
Vedi tutti i commenti
Fabrizio Goina

Per me questa ulteriore ristampa del disco un questione e’ assurda, si sta grattando il fondo del barile veramente.