ENCHANTE' !! WE LOVE YOU.. ALWAYS!
DAVID HAI INCANTATO MILANO!!

LIFE ON MARS \ THURSDAY'S CHILD \ ASHES TO ASHES \ SURVIVE \ CANT HELP THINKING 'BOUT ME \ CHINA GIRL \ ALWAYS CRASHING IN THE SAME CAR \ SOMETHING IN THE AIR \ DRIVE-IN SATURDAY \ STAY \ SEVEN \ CHANGES \ REBEL REBEL bis CRACKED ACTOR \ REPETITION \ PRETTY THINGS ARE GOING TO HELL \ I'M AFRAID OF AMERICANS
Lo show è iniziato puntualissimo alle 21.00, dopo una giornata di grande attesa e piena di disguidi di carattere organizzativo. David, nonostante un bel raffreddore, ha dato il meglio di sè stesso in uno show molto piu' tirato e potente rispetto a quello di Vienna e, secondo altri testimoni, con un risultato di livello superiore rispetto a quello di New York e di Londra; a questo ha contribuito senza dubbio un audience che ha mostrato immensa partecipazione, cantando quasi tutti i brani (David ha apprezzato molto:-))). Dalla scaletta è stata cancellata all'ultimo momento WORD ON A WING. LIFE ON MARS l'ha praticamente cantata il pubblico insieme a David, ma splendide sono risultate anche le esecuzioni di tutti i brani; drammatica SOMETHING IN THE AIR, incantevole e tirata STAY, trascinante CHANGES e alla fine I'M AFRAID OF AMERICANS ha letteralmente massacrato le prime file, mentre Bowie mimava sul palcoscenico un San Sebastiano martirizzato che si toglieva le frecce dal corpo. Bowie in grande forma, una voce ineguagliabile, divertito soprattutto dalla grande partecipazione; tra l'altro ha ricordato (con nostra grande sorpresa) il nostro incontro al Cafe' Tabac della sera precedente. La band straordinaria come al solito... ci vediamo tutti a Copenhagen.... thank you very much, bye bye we love you...I've danced with you too long.

       
(Grazie Grazia)

         
         
         
(Questo il regalo di natale di Philippe Auliac ai fans di David Bowie di tutto il mondo.
Grazie Philippe!
)

   
(Grazie Morena)

     
(Grazie Dario)

                   
(Grazie Silvia)