Trying To Get To Heaven | Testo e Traduzione

TRYING TO GET TO HEAVEN

(Bob Dylan)

The air is getting hotter 
There’s a rumbling in the skies 
I’ve been wading through the high muddy water 
With the heat rising in my eyes 
Every day your memory grows dimmer 
It doesn’t haunt me like it did before 
I’ve been walking through the middle of nowhere 
Trying to get to heaven before they close the door

When I was in Missouri 
They would not let me be 
I had to leave there in a hurry 
I only saw what they let me see 
You broke a heart that loved you 
Now you can seal up the book and not write anymore 
I’ve been walking that lonesome valley 
Trying to get to heaven before they close the door

People on the platforms 
Waiting for the trains 
I can hear their hearts a-beatin’ 
Like pendulums swinging on chains 
When you think that you lost everything 
You find out you can always lose a little more 
I’m just going down the road feeling bad 
Trying to get to heaven before they close the door

I’m going down the river 
Down to New Orleans 
They tell me everything is gonna be all right 
But I don’t know what “all right” even means 

I was riding in a buggy with Miss Mary-Jane 
Miss Mary-Jane got a house in Baltimore 
I been all around the world, boys 
Now I’m trying to get to heaven
before they close the door

Gonna sleep down in the parlor 
And relive my dreams 

I’ll close my eyes and I wonder 
If everything is as hollow as it seems 
Some trains don’t pull no gamblers 
No midnight ramblers, like they did before 
I been to Sugar Town, I shook the sugar down 
Now I’m trying to get to heaven
before they close the door

CERCANDO DI ARRIVARE IN PARADISO 

(Bob Dylan)

L’aria si sta scaldando, 
c’è un tumulto nel cielo 
ho attraversato l’acqua alta e fangosa
con il calore negli occhi che aumentava 
ogni giorno il tuo ricordo si affievolisce 
non mi perseguita più come un tempo 
ho camminato nel mezzo del nulla 
cercando di arrivare in paradiso prima che chiudano la porta

Quando ero nel Missouri 
non mi lasciavano stare 
dovetti andarmene in fretta e furia
vedevo solo quello che mi lasciavano vedere 
hai infranto un cuore che ti amava 
ora puoi richiudere il libro e non scrivere più 
ho camminato in quella valle solitaria 
cercando di arrivare in paradiso prima che chiudessero la porta

Persone sulle banchine 
in attesa dei treni 
posso sentire il battito dei loro cuori 
come dei pendoli che oscillano sulle catene 
quando pensi di aver perso tutto 
scopri che puoi sempre perdere ancora qualcosa 
sto solo seguendo la strada, mi sento male 
cercando di arrivare in paradiso prima che chiudano la porta

Vado giù per il fiume 
giù fino a New Orleans 
mi dicono che tutto andrà bene 
ma non so nemmeno cosa significhi “tutto bene” 

viaggiavo in un calesse con Miss Mary-Jane 
Miss Mary-Jane ha una casa a Baltimora 
ho girato tutto il mondo, ragazzi 
ora sto cercando di arrivare in paradiso
prima che chiudano la porta

Dormirò in soggiorno 
e rivivrò i miei sogni

Chiuderò gli occhi domandandomi 
se tutto è così vuoto come sembra 
certi treni non fanno salire giocatori d’azzardo
o vagabondi di mezzanotte, come accadeva prima 
sono stato nella “Città dello Zucchero”, e ne ho preso un po’
ora sto cercando di arrivare in paradiso
prima che chiudano la porta.

.

NOTE

David Bowie, Reeves Gabrels e Mark Plati trascorsero le prime settimane del 1998 a selezionare e mixare le registrazioni dell’Earthling tour, per quello che Bowie immaginava sarebbe stata la sua prossima uscita: un CD live provvisoriamente chiamato Live and Well. Tuttavia, l’etichetta Virgin non volle saperne di pubblicare un album dal vivo. Earthling stesso non aveva venduto bene e il suo tour di accompagnamento si era svolto solo in club e piccoli teatri, riducendo così il fattore “ricordo del pubblico” che tipicamente spingeva all’acquisto di album dal vivo. Così morì Live and Well (salvo poi essere inviato gratuitamente a tutti gli iscritti al BowieNet nel 2000). Bowie recitò in tre film in rapida successione, Gabrels iniziò a pianificare un album da solista, Plati si occupò alla produzione di altri artisti.

Durante queste sessioni di mixaggio, il terzetto aveva anche registrato alcune potenziali tracce bonus, una delle quali era una versione di Fun. La decisione di Bowie di incidere Tryin’ to Get to Heaven di Bob Dylan, una canzone tratta dall’album Time Out of Mind che era appena uscito. Plati, a conferma del fatto che la cover di Bowie è nata da questa sessione e non era un outtake di Hours, ha dichiarato “per quanto riguarda il motivo per cui è stata scelta, hmm….. mi sorprende! Azzarderei l’ipotesi che a David sia piaciuta la canzone e che gli sia piaciuto cantarla. Era un po’ come Planet of Dreams, è spuntata fuori dal nulla. Il che mi andava bene!….ero entusiasta perché era un brano completamente live, e dopo tutta la programmazione che avevamo fatto è stata una bella pausa nel ciclo produttivo“.

La versione di Bowie di Tryin’ to Get to Heaven (che, almeno nella versione in circolazione, taglia la seconda strofa di Dylan e unisce la quarta e la quinta in un unico blocco incoerente) è, essenzialmente, una prima stesura di quello che sarebbe diventato Hours … .

Fu registrata ai Looking Glass Studios nel febbraio 1998.

La sua unica uscita semi-ufficiale fu su un promo CD che aveva anche i remix di Danny Saber di Funhouse, anche se i fan vennero a conoscenza della cover di Dylan quando una stazione radio catalana suonò il promo (e lo offrì come download) alla fine del 1999.

E’ stato pubblicato ufficialmente l’8 gennaio 2021 in versione 45 giri.

Qui sotto potete ascoltare una versione live eseguita da Bob Dylan

Condividi Bowie
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Iscriviti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Commenti in linea
Vedi tutti i commenti